Barbara Villosio?nasce a Torre San Giorgio, in provincia di Cuneo, nel 1970. Si diploma presso il liceo Artistico Ego Bianchi a Cuneo. Prosegue i suoi studi in un corso di specializzazione in design a Milano.
Conclude i suoi studi laureandosi in discipline pittoriche presso l?Accademia di Belle Arti di Torino nel 1993. Proprio in questi anni inizia a proporre i suoi lavori a varie associazioni sul territorio italiano e nel nord America. La sua ricerca ? un susseguirsi di spazi, forme, figure, volti inquietanti che urlano, si muovono e si contorcono nella propria dimensione. La luce passa indifferente ed ignara su corpi che corrono, si intrecciano e si disperano nel ricordo. Da sempre affascinata dalla fenomenologia della luce, ne trae ispirazione per esprimersi e per lasciar parlare le figure che questa nasconde. Attraverso collage di carte invecchiate e sovrapposte, unite a ritagli di giornali e carte da parati, Barbara crea uno spazio gestito in monocromia quasi morbosa. Coinvolta da tutto ci? che ? forma e colore ( o non colore), dai muri scrostati ai graffiti delle stazioni e delle strade di quartiere, orienta la sua ricerca verso lo studio di pitture ed incisioni rupestri primitive. Confini, territori, mappe, la cui monocromia si anima grazie ai segni gestuali incisi su queste con matite litografiche dai tratti forti e decisi. ? ? ? ??Le forme si intrecciano una sull’altra, creano strati di memoria, proprio come nei cerchi dell’albero dove si pu? leggere ?la sua vita, attraverso i suoi anelli.. Tutti i suoi segni sono la testimonianza del suo percorso artistico, la sua scelta, una direzione unica, anche e soprattutto quando questa ? stata disattesa.
Il risultato della sua ricerca ? il tempo che scorre inquieto, incessante, la sua forza , si dispera e allo stesso si esprime.
 

CURRICULUM

Vai alla barra degli strumenti